Ritorna al sito

Il cosiddetto "campanile"

Guardando l'Altare Maggiore si vede, sulla sinistra del presbiterio, una porta attraverso la quale si entra in un locale chiamato da sempre "il campanile" in quanto sulla volta di esso vi sono i fori attraverso i quali passavano un tempo le funi che, tirate, servivano per suonare le campane.
Attualmente questo vano è adibito a stanza da lavoro e da deposito.









 














In essa infatti, ad una parete, è addossato un contenitore chiuso da una saracinesca entro cui sono custodite le croci processionali della Addolorata e della Pietà e tutte le stanghe e le forcelle delle altre Statue, utilizzate per la processione, nonchè le aste del baldacchino e del paliotto.


A sinistra invece, vi è una struttura a vetri opachi, con due vetrine scorrevoli, chiamata il "ripostiglio delle basi".
Qui dentro infatti, sono custodite le basi della Addolorata e della Pietà, ed il basamento processionale detto "scoglio" della Pietà.


Sul lato sinistro di questo ripostiglio si trova una porta attraverso la quale si accede alla "stanza della Statue".

 
   
- Il testo e le foto sono a cura del dott. Francesco Stanzione.
N.B. - Tutte le foto sono proprietà esclusiva dell' autore dott. Franco Stanzione ed è vietato riprodurle senza il suo consenso e/o omettendo di citarne la fonte.

Ritorna al sito

Visualizzazioni totali